8 marzo 2006

Campagna elettorale bipolare sui muri di Gorgonzola.


Sono passati 63 anni dalla fine della dittatura fascista in Italia, eppure a Gorgonzola c'è ancora qualcuno che tira in ballo Benito Mussolini. Il messaggio è ambiguo: non si sa se l'autore della scritta è un supporter del duce o se è un antifascista che gioisce per la sua triste fine. Resta il fatto che questa scritta, nel suo piccolo, è un tentativo di fare campagna elettorale bipolare utilizzando un mezzo di comunicazione, il muro, molto efficace e soprattutto gratuito. E' aperta la discussione.

3 commenti:

BloggoIntestinale ha detto...

Be' la scritta celeste è antifascista, poi sono passati i nostalgici. L'ironia non passa inosservata, si vede. Niente male.

Loud ha detto...

Speram che venga sù la Sinsitra, è ora di ristabilire il beneresse sociale...

Loud ha detto...

per il resto fan poi tutto skifo, ma in generale meglio che vada su un partito che punto al sociale e non solo ai propri tornaconto...