14 aprile 2006

La macchinetta digitale antipanico.


Ieri mattina sono andato con Sofia al CentroSarca di Milano. Ne avevo sentito parlare da tempo ed ero curioso di visitare da vicino quest'icona del consumismo lombardo. Tre ordini di parcheggi, tre piani di mercanzie, scale mobili, ascensori interstellari e persino una (bruttina) esposizione di dinosauri. Nel tornare a riprendere la macchina, però, mi sono accorto di non aver memorizzato il numero di settore nel quale avevo lasciato il veicolo. Sono iniziati attimi di panico resi ancor più drammatici dal fatto che a Sofia scappava la cacca. Dopo aver girato per buoni 10 minuti tra selve di macchine parcheggiate e dedali unti di smog metropolitano e dopo essere stato più volte tentato di risalire al primo piano a chiedere aiuto alla direzione del centro commerciale, mi sono ricordato di avere scattato una delle mie solite fotografie a Sofia appena scesi dalla macchina, allo scopo di memorizzare l'evento quotidiano sul mio Photoblog. Poteva lo scatto digitale della piccola Sofia contenere preziosi indizi stile caccia al tesoro e darci così un aiuto per scoprire dove potesse essere parcheggiata la macchina? Certo che sì. Come potete vedere dall'istantanea qui sopra, in alto a destra si intravede un 4 bianco su fondo rosa. Che tradotto nel linguaggio del centro commerciale significa: settore 4 rosa. E fu così che una banalissima macchinetta digitale portò in salvo un papà e la sua figlioletta da un infernale labirinto metallico.

3 commenti:

alessio ha detto...

come vedi fare foto è ancche utile! buona pasqua a te e alla tua famiglia!

BloggoIntestinale ha detto...

e la cacca? non l'avrà fatta in macchina...

CHICCO1963 ha detto...

La cacca faceva parte del panico...trovata la macchina è rientrato il problema...