14 luglio 2006

Nei centri commerciali i negozi nascono come funghi e, dopo un annetto, muoiono.


Il negozio che vedete nella foto aveva aperto in pompa magna circa un anno fa al Centro Commerciale Carosello di Carugate. Un punto vendita di scarpe e affini, molto elegante, curato e con personale discreto e piacevole. Ho un bel ricordo della signora che lo gestiva. Una bella signora. Ora il negozio non c'è più, vittima del consumismo boomerang, che un giorno ti porta alle stelle e l'altro ti taglia la gola. Nel Centro Commerciale Carosello c'è anche un punto vendita Geox che resiste. In più si vendono scarpe a basso prezzo all'interno dell'Ipermercato Carrefour e quindi la concorrenza è devastante. A poco è servita l'ultima promozione che vedete nella foto. Si chiude.

3 commenti:

biagio ha detto...

Qui, in provincia di Napoli, sono i centri commerciali che stanno nascendo come funghi ... speriamo che non muoiano, anche loro, dopo un anno.

Anonimo ha detto...

Chicco,
il negozio ha chiuso perchè è fallita la catena e non è certo fallita per la concorrenza ma per biechi motivi di lite tra i soci. il punto vendita che c'è adesso lavora molto bene. Sui Centri commerciali ci sarebbe da scrivere per giorni....
Fabrizio

Anonimo ha detto...

L'argomento dei centri commerciali,interessante la diversità di relazione nella vendita.Da includere a mio parere, nella durata della vita di ogni negozio. Intendo,la durata di certo dipende anche dal modo di relazione con il cliente,a qst riguardo prendo a confronto il vecchietto del mercato.Per intenderci...potendo sceglere,preferirei avere una relazione di compravendita con il vecchietto del mercato,anzichè i commessi tutti uniformati e con il solito sorriso di plastica che vengono a spittellar il solito "posso aiutarla?".
Cosa intendo dire,che secondo mè una comunicazione meno "centro commerciale"sarebbe piu efficace,certo rischiosa,ma se ben fatta darebbe una mano alle vendite nn indifferente. Che ne pensate al riguardo?