4 novembre 2009

Finalmente una bella notizia dalla tivù.

Pinocchio ha battuto il Grande Fratello. Due milioni in più. E pensare che non è fatto neanche tanto bene, questo Pinocchio, a cominciare dalla scelta del piccolo protagonista.

3 commenti:

Valery Express ha detto...

Nel mio immaginario è ancora forte l'associazione dell'immagine del piccolo Andrea Balestri con Pinocchio!
Ma va bene così, "spazio ai giovani" meglio se "cosmopoliti":)!
E su Pinocchio che batte il Grande Fratello...lo leggo come manifesto di un nostro bisogno latente di credere nella "suggestione" e nella "verità" della favola che anche a distanza di anni abbiamo necessità di riattualizzare e modellare sul nostro vissuto esperenziale. Magari in questo modo abbiamo l'opportunità oltre che di tornare tutti un pò bimbetti vivaci e giocherelloni,anche di rivisitare "da adulti" alcuni aspetti delle favole che anche se apparentemente banali,sono magiche in quanto a scavare nel vissuto personale e toccare sempre qualche aspetto in particolare di ognuno di noi e allora ecco lì il dispiegarsi della "morale della favola", così semplice, ma anche cos giusta... io le favole le leggerei a tutti gli adulti!
E poi, diciamoci la verità... di chiaccheroni, curiosi e inciucioni se ne vedono in giro già troppi!

dani ha detto...

Food for you:

http://www.mettiamocilatesta.it/home/

ciao e baci a sofia
dani

Samantha Spinelli ha detto...

Che un programma, qualsiasi esso sia, abbia battuto il gf e' un successo. Personalmente reputo il grande fratello sempre piu' ingurdabile e ridicolo, insomma: sulla scia dei servizi di studio aperto.