18 febbraio 2011

Prima e dopo.

Interessante esperimento fotografico di Irina Werning (prime tre immagini).
A me ricorda molto una deliziosa campagna di Daniele Cima per Henry Cotton's (ultime tre immagini).







Ho invitato Daniele Cima a leggere questo mio post e vi riporto qui di seguito il suo interessante commento:
Caro Enrico, devo dire che queste foto che mi indichi hanno un quid in più: hanno più margine creativo, non avendo il vincolo di mostrare un abbigliamento che non poteva esistere nella foto originaria.
Direi quasi che il concetto è opposto: nel mio caso si trattava di una evoluzione coerente, qui invece mi sembra una cristallizzazione del tempo.
Un lavoro molto, molto arguto e con un risultato estetico notevole.
Il lavoro ricostruttivo è sublime sotto tutti i profili (espressività, styling, luce, colorazione, taglio, make up, location, atmosfera... sono replicati perfettamente anche  difetti e ingenuità): mi sembra una grande idea realizzata magistralmente.
La trovo un passo avanti rispetto alla mia campagna Henry Cotton's del 1986/87 e sono felice che qualcuno lo abbia compiuto, e così bene. Daniele

Nessun commento: